Condominio solidale

Descrizione dell'intervento

Obiettivo del progetto è quello di attivare la società civile nella realizzazione di progetti di solidarietà di vicinato per sostenere le piccole necessità quotidiane di disabili e anziani nel loro contesto di vita, in quartieri e aree della città caratterizzati da particolari situazioni di degrado e marginalità socio-economica.
I progetti selezionati attraverso appositi bandi ad evidenza pubblica, dovranno costruire un "reticolo" di relazioni tra persone che vivono nello stesso condominio o nelle immediate vicinanze, per consentire alle persone con disabilità e alle persone anziane di integrarsi con il territorio in cui vivono e trovare risposta a bisogni quotidiani semplici e concreti che non necessitano di figure professionali e ai quali le istituzioni pubbliche non possono far fronte.
Il progetto si pone il duplice obiettivo di migliorare l'inclusione sociale, il benessere e il senso di sicurezza della persona con disabilità e della sua famiglia e sviluppare una rete di solidarietà promuovendo il senso di responsabilità e di accoglienza da parte del vicinato e in particolare delle persone che vivono all’interno dei condomini ubicati nei quartieri più degradati dell’area urbana .
I destinatari del progetto verranno individuati dal Servizio Disabili e Salute Mentale e dal Servizio Anziani del Comune di Venezia tra le persone afferenti al Servizio a rischio di emarginazione/isolamento che vivono nelle aree degradate.
Il Progetto è inserito nel Piano di Zona dei servizi sociali del Comitato dei Sindaci di Distretto 1 e 2 dell’Azienda Ulss 3 Serenissima (ex Conferenza dei Sindaci dell'Azienda Ulss 12 Veneziana).
Il linea con il Programma, il Progetto si propone di sostenere l'attivazione di progetti di prossimità e di attivazione di reti sociali in zone della città con particolari criticità, con il duplice obiettivo di promuovere il coinvolgimento attivo e responsabile della cittadinanza e di favorire l'inclusione sociale di persone che presentano particolari condizioni di disagio e isolamento sociale.
Il Progetto si potrà integrare con altre azioni dell'Asse 3 rivolti a persone anziane e a persone disabili, quali VE3.1.1.c “Alloggi con servizi di assistenza collettivi” e VE3.1.1.d “Progetto Altobello”, che intendono offrire risposta al bisogno abitativo e al contempo offrire servizi di sostegno all'abitare. Il progetto è inoltre strettamente collegato con l’operazione VE3.3.1.f “Supporto ai beneficiari” che prevede l’individuazione di un soggetto che supporti i beneficiari delle operazioni dell’azione 3.3.1 nell’attuazione e gestione delle progettualità.
Il progetto prevede l'indizione di bandi ad evidenza pubblica rivolti, a titolo di esempio, ad associazioni di volontariato, cooperative sociali, enti senza fini di lucro, aventi sede nel territorio della Città metropolitana di Venezia con esperienza nel settore della disabilità e/o della fragilità e nel lavoro di comunità.
I soggetti destinatari delle agevolazioni lavoreranno in stretta sinergia con il Servizio Disabili e Salute Mentale e il Servizio Anziani. Le azioni si inseriranno in una più ampia strategia di inclusione attiva.


Città

Venezia

Codice Progetto

VE3.3.1.a

Ambito

Azione

Azione 3.3.1

Soggetto attuatore

Comune di Venezia

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Alessandro Giordano

Data inizio

01-09-2017

Data fine

01-12-2023

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 470.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Documentazione

Bando