Accoglienza alle donne vittima di violenza – Casa rifugio Via Cassia

Descrizione dell'intervento

Il servizio offerto nelle Case rifugio è rivolto a donne italiane e straniere, sole o con eventuali figli minori, vittime di violenza, finalizzato ad offrire, in ottica di genere, ospitalità, consulenza e sostegno mediante percorsi differenziati personalizzati a donne vittime di maltrattamenti fisici e psicologici, allo scopo di sottrarle a situazioni di pericolo, offrire loro la possibilità di accesso a cure sanitarie adeguate e avviare percorsi di recupero dell’autonomia personale.
Il servizio offerto in Case della semiautonomia è destinato a donne provenienti dalle Case rifugio che hanno già compiuto la prima fase del percorso orientato al recupero psicofisico e alla ricostruzione del “Sé” che necessitano tuttavia, di un ulteriore periodo intermedio di consolidamento ed organizzazione mirato alla ricerca di un lavoro e di un’abitazione autonoma.
Le case per la semiautonomia fanno parte della rete a supporto delle donne che hanno necessità insieme alle atre strutture alloggiative e quelle di sostegno (CAV) e di supporto socio sanitario.
Il progetto si sostanzia nell’utilizzo a scopo residenziale, come Casa rifugio, dell’immobile sito in via Cassia. È un appartamento di circa 250 mq con terrazzo di circa 100 mq box, cantina e soffitta, e rientra tra i beni confiscati alla criminalità organizzata assegnati a Roma Capitale. Attualmente sono in corso i lavori di ristrutturazione a carico dell’Asse 4 del PON. Una volta completati i lavori sarà possibile ospitare n. 6 persone simultaneamente. A ridosso della conclusione dei lavori verrà bandita una procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio di ospitalità in casa rifugio per donne vittime di violenza e loro figli minori, che prevede le seguenti attività:
• ospitalità a donne vittime di violenza ed eventuali figli minori che abbiano già beneficiato di un primo livello di residenzialità presso casa rifugio
• presenza diurna dell’operatrice
• attività volte al reinserimento socio lavorativo e supporto della genitorialità.

La gestione della casa decorrerà presumibilmente a partire dal 1° gennaio 2021 e terminerà il 31 dicembre 2022, per un costo complessivo stimato pari ad Euro 620.000,00.


Città

Roma

Codice Progetto

RM3.1.1e

Ambito

Azione

Azione 3.1.1

Soggetto attuatore

Roma Capitale

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Antonella Caprioli

Data inizio

n.d.

Data fine

n.d.

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 620.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili