Attivazione e potenziamento dei servizi nelle aree ad alta esclusione sociale. Coordinamento unità strada

Descrizione dell'intervento

Il progetto mira alla realizzazione e al potenziamento di progetti stabili di inserimento sociale e lavorativo dei Rom, Sinti e Camminanti presenti sul territorio comunale.
Reggio Calabria risulta ancora oggi una delle città italiane a più alta percentuale di presenza di comunità Rom sul territorio, tra le più alte per numero di minori.
Le esperienze positive realizzate nel tempo con iniziative progettuali e l’azione di soggetti nati da questi percorsi (si pensi all’azione dell’Opera Nomadi sul territorio), nonostante scelte di governo non sempre all’altezza delle sfide, ha portato alla creazione di alcune esperienze lavorative ancora oggi attive – significativa quella della cooperativa sociale “Rom 1995” nel settore della raccolta di rifiuti ingombranti e gestione isola ecologica. Si vuole quindi mettere a sistema quanto realizzato, con una particolare attenzione agli strumenti di inserimento lavorativo supportando quest’ultimo con una serie di azioni mirate che consentano di darne efficacia in maniera più completa.
Gli interventi previsti:
• Dovranno prevedere una formazione specifica finalizzata allo sviluppo di nuove attività realizzate da imprese sociali presenti sul territorio che hanno maturato esperienza nell’inserimento lavorativo dei Rom;
• Dovranno prevedere, alla fine del percorso formativo, l’inserimento lavorativo di nuove unità appartenenti alla comunità rom presso imprese sociali che potranno garantire una buona continuità lavorativa;
• Dovranno essere caratterizzate dall’interculturalità;
• Dovranno prevedere la partecipazione attiva e il coinvolgimento dei Rom.
Il progetto è a livello di studio di fattibilità.
Si intende definire un piano innovativo di interventi di formazione e tirocinio destinati a RSC che consentano un efficace inserimento lavorativo degli stessi.
Si prevede di formare il personale da impiegare nelle attività sopra descritte per consentire l’acquisizione delle competenze necessarie ad avviare in maniera professionale e competente le attività individuate attraverso un’analisi dei fabbisogni efficace.
In più si prevede l’attivazione di un percorso di formazione professionale. in grado di agevolare l’inserimento lavorativo di soggetti con elevato disagio sociale, utilizzando tecniche e azioni a loro congeniali, quali la manutenzione, la riparazione e il riutilizzo di materiali dismessi.
Il progetto ha un alto valore sociale ed è coerente con le seguenti azioni:
• azioni di formazione professionale avanzate per l’inserimento nel mercato del lavoro di giovani o per la riqualificazione degli adulti
• azioni di riqualificazione professionale connesse alla sperimentazione di nuovi progetti ambientali o ecologici;
• azioni positive per l’inserimento sociale e lavorativo della popolazione svantaggiata della comunità Rom. • L’individuazione e la coprogettazione con reti del terzo settore di spazi pubblici in cui realizzare progetti innovativi (a puro titolo esemplificativo, aree periferiche degradate o abbandonate, terreni confiscati)
• creazione di uno strumento di governance pubblico-privato per la progettazione di interventi mirati e specifici
• La realizzazione di percorsi su beni individuati attraverso altre azioni PON Metro;
• La realizzazione di supporti stabili di interventi di counseling a supporto delle politiche di inclusione e inserimento lavorativo.

Si prevede di formare il personale da impiegare nelle attività sopra descritte attraverso rapporti di collaborazione con artigiani locali, che possano fare acquisire le competenze necessarie ad avviare in maniera professionale e competente il lavoro sopra descritto.
Si prevede inoltre di raggiungere i seguenti obiettivi:
• L’individuazione e la coprogettazione con reti del terzo settore di spazi pubblici in cui realizzare progetti innovativi (a puro titolo esemplificativo, aree periferiche degradate o abbandonate, terreni confiscati)
• creazione di uno strumento di governance pubblico-privato per la progettazione di interventi mirati e specifici
• La realizzazione di percorsi su beni individuati attraverso altre azioni PON Metro;
• La realizzazione di supporti stabili di interventi di counseling a supporto delle politiche di inclusione e inserimento lavorativo.


Codice Progetto

RC3.2.2.a

Ambito

Azione

Azione 3.2.2

Soggetto attuatore

Comune di Reggio Calabria

Codice Unico Progetto - CUP

H39G14001130006

R.U.P.

Maria Luisa Spanò

Data inizio

01-10-2017

Data fine

31-12-2020

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 520.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 475.200,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 475.200,00

Importo Erogato

€ 4.750,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili