Amministrazione digitale

Descrizione dell'intervento

Il progetto ha come obiettivo principale la realizzazione di un Ecosistema Digitale a supporto dei procedimenti Amministrativi della Smart City Metropolitana con particolare riferimento agli ambiti tematici dell’asse Agenda Digitale.
L’obiettivo è quello di permettere ai cittadini di svolgere qualsiasi adempimento burocratico direttamente on-line attraverso PC, dispositivi mobili e postazioni digitali pubbliche dislocate sul territorio.
La Smart City Metropolitana potrà interagire in tempo reale e in modalità bidirezionale con gli utenti rendendo fruibili i servizi utili alle esigenze quotidiane dei cittadini che vivono o si trovano sul territorio metropolitano.
Dematerializzazione e digitalizzazione dei procedimenti
L’intervento proposto prevede la realizzazione di una Piattaforma Applicativa Multicanale (P.A.M.) per la gestione digitale dei processi amministrativi attraverso:
• una piattaforma di orchestrazione dei servizi, basata su notazione standard (BPMN) al fine di poter gestire servizi attuali e futuri in una ottica graduale e longeva.
• un motore che integra le regole di business e l'elaborazione degli eventi attraverso la presa in carico del processo definito nella piattaforma di orchestrazione.
• un generatore automatizzato di moduli informatici strettamente connesso alla piattaforma di orchestrazione e al motore di workflow configurabile tramite interfaccia user friendly
• la dotazione di tecnologie atte alla dematerializzazione
• l'attivazione della Conservazione Documentale Sostitutiva (interna all'Ente), che permetta di conservare i documenti in formato digitale consentendo di distruggere l'originale cartaceo o di non procedere con la sua stampa, garantendone autenticità, integrità, affidabilità, leggibilità e reperibilità dei documenti.
In quest'Intervento verranno analizzati e dematerializzati i procedimenti amministrativi individuati nel manuale procedimenti dell’Ente afferenti ai 7 ambiti tematici del PON:
1) Assistenza e sostegno sociale
2) Edilizia e catasto
3) Cultura e tempo libero
4) Lavoro e formazione
5) Tributi locali
6) Ambiente e territorio
7) Lavori pubblici
La P.A.M. sarà integrata nativamente con il Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale (SPID), il sistema per i pagamenti elettronici nella pubblica amministrazione pagoPA e con le procedure già in uso all'interno dell'Ente .
Tutte i dati trattati dalla P.A.M. confluiranno nel “Sistema informativo Unico del Cittadino” dove da un unico cruscotto applicativo, accessibile dal web ed in mobilità, si avrà accesso a tutti servizi dell'Ente.
Grazie a questa piattaforma i procedimenti dematerializzati, le info anagrafiche e le posizioni tributarie dei cittadini saranno messe in relazione in modo da rendere più semplice la fruizione dei servizi e la ricerca di informazioni.
P.A.M. e Sistema informativo Unico del Cittadino saranno progettati in modo da poter rilasciare anche singoli moduli/procedimenti in modalità SaaS

Servizi IT di supporto alla dematerializzazione
L'intervento prevede l'adeguamento dell’infrastruttura attuale ad un ecosistema digitale aperto in ottica open data, open services e big data in modo da semplificare l’interscambio di informazioni tra servizi informativi diversi. I Data Center esistenti verranno consolidati attraverso la centralizzazione e virtualizzazione dei server e l’integrazione con soluzioni cloud-based in modo da consentire all’ Ente di aumentare l'efficienza nella gestione dei propri applicativi, riducendo i costi di gestione ad essi associati, e garantire il completo controllo dell’infrastruttura ICT. Il controllo e la gestione delle infrastrutture sarà esteso anche al consumo di energia. Attraverso strumenti software di tipo cloud o eventualmente anche on premise sarà possibile gestire gli asset informatici e controllare in modo automatico l’energia connessa ad aree diverse delle infrastrutture ICT, consentendo il pieno efficientamento energetico, la riduzione dei costi in bolletta e la riduzione delle emissioni di CO2 con ovvio ritorno di immagine per l’Amministrazione Comunale.
L'infrastruttura sarà in grado di:
• gestire tutti i procedimenti dell' Ente
• redistribuire in modalità SaaS o IaaS i servizi implementati all'intera città metropolitana.

Sportello Virtuale Unico
Quale sub-azione del progetto “Amministrazione digitale, è prevista la realizzazione di una piattaforma multicanale con finalità di “Sportello Virtuale Unico”, intesa come nuovo sistema di unitaria relazione con l’utenza, collocando il contribuente-cittadino-utente in un ruolo attivo di partecipazione e condivisione all'interno dell'organizzazione comunale e comunque dei servizi erogati, con costante coinvolgimento anche nel processo di valutazione degli stessi.
Si tratta, in brevità, di una piattaforma informatica integrata sviluppata con tecnologie di ultima generazione che conferiscano all’infrastruttura una connotazione web-oriented per la diffusione del servizio mediante il canale internet e, contestualmente, un sistema di accesso “classico” via PSTN.
Nello “Sportello Virtuale Unico”, in una logica di contact center, risiede la strategia dell’Ente per intercettare e canalizzare le esigenze e le aspettative dell’utenza soprattutto nell’ambito della Fiscalità e dei Servizi locali, ma anche quello più ampio (e presupposto) della trasparenza amministrativa e della innovazione di processo e di prodotto, per come assegnato quale obiettivo 2017 all’interno del piano della performance ( giusta deliberazione di Giunta n. 23 del 20.02.2017).
La piattaforma applicativa dialogherà mediante web services con tutti i sistemi informatici di interesse per il prelievo di informazioni e dati inerenti i servizi comunali al fine di erogare una ricognizione real time al cittadino.
Infatti, la stessa forza del servizio in termini di credibilità ed affidabilità dipende dalla capacità di «alimentare ed alimentarsi» i/dai flussi informativi provenienti dai diversi uffici-servizi dell’organizzazione comunale (back office).
Il nuovo servizio realizzato avrà una “filosofia” di utilizzo CRM like con la realizzazione di sezioni di management dedite per contatti, comunicazioni, scadenze, appuntamenti, prenotazioni, il tutto gestito in mobilità e personalizzato grazie ai Servizi di Sviluppo e integrazione erogati e previsti dalla convenzione Consip Mobile.
Lo “Sportello Virtuale Unico”, permetterà inoltre di corrispondere alle stringenti indicazioni di cui al Titolo VII dell’allegato A della deliberazione 23 dicembre 2015 n. 655, e successivi atti, dell'Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico in tema di “ Qualità Contrattuale”. Per tale via, l’Ente, in quanto gestore del Servizio Idrico Integrato, dovrà dotarsi di correlati applicativi che, in una approccio sistemico, consentano la creazione e fruizione del c.d. “ cassetto del contribuente”. Siffatta scelta di ricondurre ad unitarietà i diversi, autonomi e complementari profili del cittadino-utente-contribuente ( SII, Rifiuti, IMU, etc), è assunta in coerenza con le previsioni dell’asse 1.


Codice Progetto

RC1.1.1.b

Ambito

Azione

Azione 1.1.1

Soggetto attuatore

Comune di Reggio Calabria

Codice Unico Progetto - CUP

H35B17000080006

R.U.P.

Moscato Filippo

Data inizio

01-12-2016

Data fine

30-11-2020

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 6.311.474,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 4.599.691,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 4.200.000,00

Importo Erogato

€ 2.144.695,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili