Rinnovamento e potenziamento tecnologico delle flotte del TPL

Descrizione dell'intervento

Nell’area napoletana attualmente il trasporto pubblico su gomma è gestito da un’azienda partecipata al 100% dal Comune di Napoli. L’azienda esercisce il proprio servizio con i seguenti indicatori:
n° medio corse esercite per ogni giorno/feriale: 2.800;
Km mediamente eserciti per ogni giorno/feriale: 45.000;
Passeggeri trasportati per ogni giorno medio feriale: 200.000.
L’azienda nel 2001 gestiva il servizio urbano e suburbano su gomma con filobus e autobus e, in parte, il servizio su ferro con i tram, contava circa 4.000 dipendenti e serviva la città, oltre a 18 comuni dell’entroterra. Sempre nel 2001 erano in esercizio 98 linee urbane ordinarie, 3 linee tranviarie, 4 linee filoviarie, 18 linee suburbane ordinarie, 4 linee extraurbane, 7 linee festive, 17 linee notturne, 6 linee occasionali. Il parco veicolare,contava 940 veicoli, con un’uscita di servizio mattinale di oltre 700 bus nei giorni feriali. Ad oggi, dopo una progressiva contrazione avvenuta negli ultimi anni, il servizio è caratterizzato da una uscita media di circa 280 vetture in rete urbana impiegate su 85 linee diurne ordinarie + 4 festive e 6 notturne (derivanti dalla ristrutturazione delle 9 linee preesistenti di maggiore lunghezza) cui se ne aggiungono ulteriori 40 per le linee suburbane e extraurbane. L’età media delle vetture utilizzate al 2016 superiore ai 16 anni e punte anche di 22. L’azione mira a potenziare il trasporto pubblico su gomme nella città di Napoli in termini quantitativi e qualitativi al fine di: meglio soddisfare la domanda di mobilità esistente; Incrementare il numero di fruitori del trasporto pubblico anche al fine di contenere il trasporto privato riducendone l’impatto ambientale; Rendere gli spazi cittadini maggiormente raggiungibili e fruibili; Migliorare i livelli di integrazione modale degli spostamenti attraverso l’utilizzo combinato di impianti su ferro e sistemi di superficie.
Saranno acquistati autobus per servizio di linea urbana categoria M3 classe I con alimentazione a gasolio e motorizzazione Euro VI. Gli obiettivi da raggiungere sono:
– Mediante convenzione con centrale unica di committenza. Con DM 23 gennaio 2017 n. 25 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha individuato la Consip spa quale soggetto deputato all’acquisto, in via sperimentale, di autobus per l’utilizzo delle risorse di cui all’articolo 1, comma 866, della legge n. 208 del 28/12/2015 e di ulteriori risorse pubbliche destinate al rinnovo dei parchi autobus;
– Mediante acquisizione diretta con procedura di gara gestita direttamente dalle Strutture dell’Ente competenti.
I mezzi saranno dotati di sistemi ausiliari di bordo quali conta-passeggeri, sistemi di videosorveglianza, sistema AVM di bordo per la localizzazione, pannelli informativi per l’utenza, climatizzazione, etc., tali da migliorare gli aspetti di gestione della flotta e offrire un servizio migliore all’utenza. I dispositivi ITS installati sui mezzi consentiranno l’interoperabilità con il sistema semaforico centralizzato, che consentiranno di attivare eventuali politiche di priorità.
Ci si propone di rinnovare in parte il parco degli autobus al fine di conseguire l’obiettivo di incrementare i livelli di efficienza, eco sostenibilità, manutenibilità ed economicità.


Città

Napoli

Codice Progetto

NA2.2.2.a

Azione

Azione 2.2.2

Soggetto attuatore

Comune di Napoli

Codice Unico Progetto - CUP

B60D17000000006

R.U.P.

Giuseppe D'Alessio

Data inizio

01-01-2017

Data fine

01-01-2021

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 17.492.591,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 14.885.455,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 14.885.455,00

Importo Erogato

€ 14.646.100,00

Photogallery

Videogallery

Documentazione

Documenti non disponibili