Hub dell’innovazione inclusiva Ristrutturazione spazi comuni

Descrizione dell'intervento

La concentrazione nelle grandi aree metropolitane di numerose problematiche legate allo sviluppo e alla coesione ma anche alla strutturazione dei “luoghi della innovazione” fa emergere con urgenza la necessità di nuovi strumenti per costruire e/o ricomporre ambiti urbani che, senza un adeguato intervento, producono sub aree cittadine che corrono il rischio di essere escluse dalle dinamiche di sviluppo urbano.
I fabbisogni da soddisfare si possono quindi sintetizzare nella necessità di intervenire sulle dinamiche dello sviluppo urbano, con un particolare focus sui bisogni di rigenerazione economica, fisica, culturale e sociale.
In tali zone, motivazioni di carattere storico, urbanistico e sociale, insieme a una bassa capacità locale di “assorbimento dei processi d’innovazione”, non hanno permesso l’elaborazione di un senso di appartenenza, contribuendo così a rendere ancora più evidenti le condizioni di emarginazione e disagio.
Oltre all’area di Lorenteggio, dove si intende intervenire in via prioritaria con le risorse del PON METRO in sinergia con quelle del POR FESR Lombardia, le periferie del nord-ovest milanese (Gallaratese, S. Siro, Forze Armate, Quarto Cagnino, Quinto Romano ecc.) presentano condizioni di marginalità, deprivazione economica, e conflitto sociale che sono spesso d’ostacolo alla costruzione di orizzonti progettuali più ampi e innovativi. Come emerso anche dai risultati del progetto di ricerca realizzato da parte del Comune di Milano in collaborazione con il Centro Studi PIM “Innovazione economico-sociale per la rivitalizzazione delle periferie” (realizzato nell’ambito dell’Azione MI3.3.1.d del Piano Operativo PON METRO Milano) nonché da altre attività di ricerca e studio che riguardano la zona (es. il progetto di ricerca-azione Mapping San Siro a cura del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano e del Programma Polisocial), accanto ai fattori di fragilità e disagio, il quartiere presenta numerose risorse e potenzialità che ne fanno un terreno pronto per un investimento pubblico che possa avere un forte impatto in termini di sperimentazione progettuale.
In questa zona operano i Centri di formazione al lavoro del Comune di Milano (Centro di via San Giusto e Centro di via Fleming), strutture accreditate ai servizi al lavoro della Regione Lombardia, che erogano servizi di avvicinamento e avviamento al lavoro (accoglienza, orientamento, incontro domanda/offerta, qualificazione/riqualificazione professionale) rivolti prioritariamente alle fasce socialmente deboli (es. inoccupati, disoccupati, persone in situazioni di disagio economico, stranieri, persone con disabilità/invalidità certificata). In particolare, i Centri svolgono:
•attività di accoglienza e orientamento al lavoro di persone vulnerabili e a rischio esclusione che necessitano di interventi mirati per una idonea collocazione nel mercato del lavoro;
•attività di formazione personalizzate per l’acquisizione di competenze professionali specifiche e soft skill finalizzate all’inserimento lavorativo;
•attività sinergiche di collaborazione con Enti e Associazioni e apertura al territorio finalizzati alla formazione per il reinserimento lavorativo.
Gli obiettivi sono quelli di accrescere la capacità dei Centri di formazione al lavoro di Via San Giusto e di Via Fleming di offrire servizi di qualificazione/riqualificazione professionale nel campo della ristorazione, attraverso i lavori pubblici di ristrutturazione di alcune parti esterne ed interne (tra cui la cucina didattica) dello stabile di Via San Giusto n. 65 e l’aggiornamento/potenziamento delle attrezzature della cucina didattica stessa.
In particolare, con risorse del Comune di Milano, si procederà all’esecuzione di lavori finalizzati alla ristrutturazione (ampliamento e rifacimento) della cucina didattica e dei servizi igienici connessi (ad esempio, allestimento completo dal punto di vista edile, elettrico, meccanico, idrico-sanitario; interventi di abbattimento delle barriere architettoniche). In termini complementari, con le risorse PON METRO relative alla presente Azione, sarà assicurata la fornitura delle dotazioni strumentali necessarie all’attività della cucina didattica del Centro.
Fine ultimo dell’intervento consiste nel potenziare la capacità dei due Centri di agire in sinergia come infrastruttura sociale per l’innovazione inclusiva, in coerenza con le altre attività relative all’iniziativa “Hub dell’innovazione inclusiva” (Azioni PON METRO MI1.1.1d; MI.3.3.1.d; MI.3.3.1.e).
Le ricadute previste sono:
- Incremento della occupabilità e della partecipazione al mercato del lavoro delle fasce deboli
- Rafforzamento delle pratiche di innovazione sociale inclusiva
- Miglioramento della percezione delle periferie
I contenuti dell’azione prevedono:
-la realizzazione, con risorse del Comune di Milano, di lavori pubblici di ristrutturazione che interesseranno sia l’esterno sia l’interno dell’edificio di Via san Giusto 65, riguardando aspetti edili e impiantistici per garantire la continuità e il miglioramento dei servizi e delle attività previste nella scuola. A titolo esemplificativo, i lavori interesseranno il rifacimento di nuovo massetto nella zona cucina didattica e nella zona bagni/spogliatoi; la realizzazione di nuovi tavolati interni per ampliamento e nuova distribuzione degli spazi nel locale cucina didattica e bagni/spogliatoi; la sostituzione puntuale dei serramenti interni; interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, al fine di rendere accessibili e visitabili gli spazi interni progettati.
-l’acquisizione, con risorse PON METRO, di beni per l’allestimento del laboratorio della cucina didattica del Centro di Formazione al lavoro di Via San Giusto. Detta acquisizione avverrà mediante apposita gara ad evidenza pubblica (inserita nel Programma biennale degli acquisti di beni e servizio 2019-20, al n. 7 – CUI SO1199250158201900006 rif. D.G.C. n. 102/2019) e prevede, nello specifico, la fornitura, con consegna, installazione, montaggio, messa in opera e collaudo di attrezzature /impianti ed arredi per il laboratorio di cucina didattica utilizzato per i corsi di formazione professionale attinenti l’area della ristorazione (ad esempio panetteria, pasticceria).


Città

Milano

Codice Progetto

MI4.2.1.c

Ambito

Azione

Azione 4.2.1

Soggetto attuatore

Comune di Milano

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

D'Elia Annibale

Data inizio

01-11-2017

Data fine

01-12-2020

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 198.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili