Recupero Strutture Pubbliche - Servizi alle persone Realizzazione di servizi di bassa soglia e di accompagnamento all’autonomia a favore di persone in condizione di emarginazione

Descrizione dell'intervento

Obiettivo generale del progetto è quello di accrescere la vivibilità di alcuni quartieri periferici promuovendo attività e servizi di carattere sociale per le persone in condizione di emarginazione.
Si intende fornire una risposta al bisogno acuto di inclusione e riduzione della marginalità estrema che rappresenta per la città una vera e propria emergenza urbana. Oggi nell’area metropolitana di Milano si contano infatti 2.637 homeless e circa 1.100 richiedenti asilo e profughi, dei quali il 79,9% alloggiati nei dormitori e nei centri di accoglienza, il restante 20,1 per cento in strada. Da ottobre 2013 a settembre 2016 il totale dei profughi accolti nei Centri presenti sul territorio è pari circa a 106.800, di cui circa 20.500 minori. In cinque anni la popolazione di homeless a Milano è cresciuta del 69%.
Attraverso il progetto, in questo contesto di forte investimento dell’amministrazione, si intende nello specifico:
-rafforzare la rete dei servizi a bassa soglia e di pronto intervento (servizi di accompagnamento all’autonomia per gli ospiti dei dormitori e dei centri di prima accoglienza e per gli utenti delle docce pubbliche) rivolti a persone senza dimora, localizzandoli in edifici pubblici situati in quartieri periferici oggetto di interventi di ristrutturazione e riqualificazione (Casa dell’Accoglienza Jannacci e docce pubbliche);
-potenziare la rete di inclusione sociale attraverso maggiori sinergie tra Pubblico, Terzo Settore e cittadini.
Il progetto prevede la realizzazione di servizi di bassa soglia e di accompagnamento all’autonomia di persone senza dimora e in situazione di grave emarginazione che usufruiscono dei servizi di residenzialità in dormitori e centri di prima accoglienza o accedono alle docce, in modo da poterli accompagnare in percorsi di sostegno a lungo termine, articolati in:
-servizi socio-assistenziali di prima accoglienza;
-servizi di ascolto, analisi dei bisogni, orientamento e accompagnamento ai servizi ed Amministratore di Sostegno;
-definizione e monitoraggio di progetti individualizzati verso l’autonomia possibile costruiti a partire dai bisogni rilevati;
-servizi per la promozione dello sviluppo/mantenimento delle capacità/potenzialità di autonomia dei beneficiari (es. supporto nella ricerca/mantenimento lavoro, supporto e accompagnamento all’uscita dalla residenzialità a bassa soglia, sostegno all’attivazione di una rete di relazioni formali e informali sul territorio);
-servizi di assistenza sanitaria medico generica e servizi infermieristici; interventi di educazione sanitaria.
Le attività progettuali saranno calibrate in base alla tipologia di marginalità che si intercetta e consentiranno di mettere a sistema i nuovi servizi con quelli pubblici e del Terzo Settore già esistenti in città.
I progetti individuali saranno definiti dalle assistenti sociali dei servizi sociali professionali territoriali; gli interventi per la promozione e lo sviluppo/mantenimento delle autonomie saranno realizzati con educatori e operatori sociali.
I servizi si svolgeranno all’interno di strutture dell’amministrazione oggetto di interventi di riqualificazione:
-il centro di accoglienza per le persone senza dimora del Comune di Milano (Casa di Accoglienza Jannacci) che offre un servizio di accoglienza e accompagnamento sociale ordinariamente per 478 persone, e per oltre 600 durante il Piano anti freddo nei mesi invernali, e che opera in sinergia con il Centro Aiuto Stazione Centrale, centro di ascolto e orientamento per le persone italiane e straniere senza dimora ed in stato di bisogno, presenti sul territorio milanese;
le due sedi delle docce pubbliche che offrono a persone in stato di grave emarginazione non solo un luogo in cui avere cura della propria persona, ma anche uno spazio di accoglienza, ascolto e orientamento ai servizi presenti in città.


Città

Milano

Codice Progetto

MI3.2.2.a

Ambito

Azione

Azione 3.2.2

Soggetto attuatore

Comune di Milano

Codice Unico Progetto - CUP

B41H17000140001

R.U.P.

Fabbri Daniela

Data inizio

01-01-2016

Data fine

01-03-2020

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 3.355.016,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 1.959.271,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 1.959.271,00

Importo Erogato

€ 1.943.392,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili