Recupero e rifunzionalizzazione di immobili pubblici per attività di rivitalizzazione sociale ed economica nei villaggi e nelle aree suburbane degradate e ad elevato rischio marginalità

Descrizione dell'intervento

La Città di Messina si contraddistingue per la particolare conformazione delimitata dal mare, da un lato, e dalla cinta collinare/montuosa dei Peloritani dall’altro. Il centro urbanizzato è così costituito da una striscia costiera nella quale si innestano, a pettine, gli insediamenti sorti dagli anni ’60 in poi, prevalentemente, lungo le fiumare.
Da sud a nord la città è pertanto coronata da una serie di villaggi collinari ed agglomerati periurbani che in modi diversi vivono ormai da decenni progressive situazioni di marginalità sociale e degrado dovute in gran parte a spopolamento, perdita di identità, microcriminalità. I villaggi collinari, in larga parte di origine medievale del quale si conserva in molti casi l’impianto originario, sono interessati da fenomeni di spopolamento lasciando spazio al degrado ed al disagio sociale dovuto alla mancanza di servizi dei quali soffrono in particolare le fasce di popolazione anziana. Diversa la condizione degli agglomerati periurbani, un tempo vecchi villaggi di periferia, nei quali sono stati concentrati negli anni 70-80 insediamenti popolari favorendo il divario tra nuovi residenti (in molti casi famiglie in condizioni di disagio sociale e lavorativo) e abitanti originari.
Il progetto intende quindi avviare una azione di rivitalizzazione mediante interventi pilota replicabili volti da un lato all’attivazione di nuovi servizi di prossimità, animazione sociale e la creazione di opportunità ai gruppi target individuati, con particolare riferimento ai soggetti beneficiari di progetti personalizzati di reinserimento lavorativo di cui all’Asse 3, per lo start-up di attività nel campo dell’economia sociale, della promozione territoriale ed identitaria.
Saranno pertanto oggetto di intervento immobili ed aree, secondo una logica di rete, in grado di poter ospitare empori solidali, mercati della tradizione e dell’artigianato, orti urbani e urban farm, supportando così una più ampia strategia di recupero abitativo dei villaggi (vds. azione 4.1.1) e ricucitura sociale ed economica tra le periferie ed il centro urbano.
Le fasi progettuali dovranno prevedere:
• mappatura delle infrastrutture esistenti e contesto di riferimento socio-economico di riferimento: analisi della povertà;
• tavoli di progettazione partecipata;
• progetto di fattibilità tecnico-economica, progetto definitivo ed esecutivo;
• studio di fattibilità economico-gestionale per stabilire la forma di gestione più idonea rispetto alle caratteristiche tipologiche degli immobili e dei servizi erogati (comodato d’uso gratuito, concessione di gestione, appalto di servizi comprensivo della gestione dello spazio in cui il servizio va erogato, etc.)


Città

Messina

Codice Progetto

ME4.2.1.a

Azione

Azione 4.2.1

Soggetto attuatore

Comune di Messina

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Salvatoe Puglisi

Data inizio

01-06-2019

Data fine

31-12-2021

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 747.656,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili