Liquid Lab - azioni di supporto

Descrizione dell'intervento

Con il progetto si intende creare un insieme di servizi integrati per la cittadinanza che offra risorse e azioni innovative, con una forte vocazione al digitale e a nuovi linguaggi e tecnologie, per incontrare le diverse esigenze dei tanti segmenti di pubblico anche rispetto alle nuove necessità emerse durante la pandemia.
Punto di riferimento territoriale è individuato nella Biblioteca Ruffilli, che prenderà il nome di Salaborsa Lab di Vicolo Bolognetti e che diventerà, in sinergia con la rete delle biblioteche di quartiere, un centro operativo per l'elaborazione e l’offerta di laboratori e percorsi trasversali, la ricerca e la sperimentazione nel campo della lettura e di nuovi linguaggi e tecnologie - gaming, coding, robotica, fablab, etc - la progettazione di nuove proposte educativo/formative del sistema bibliotecario in grado di rispondere in maniera efficace ai nuovi bisogni espressi sia dai cittadini che frequentano le biblioteche, che da quelle fasce popolazione che, pur non frequentando questi luoghi, potrebbero trovare nuove risposte alle proprie esigenze e necessità.
Ricadute sul territorio e nel tessuto sociale: L'intervento, diffuso sul territorio tramite le sale di pubblica lettura, ha un focus specifico sulla Biblioteca Ruffilli, quale polo centrale di propulsione innovativa, collocata in un’area connotata da diverse problematiche, legate anche e soprattutto al mancato o sottoutilizzo dell’edificio. Il recupero, anche strutturale (tramite altri finanziamenti) e l’animazione di questo edificio contribuiscono a contrastare alcune dinamiche di degrado che si sono sviluppate nel tempo. Contestualmente, l’attivazione di servizi innovativi ed inclusivi diffusi nel territorio tramite le biblioteche di quartiere, contribuisce al recupero socio educativo di fasce deboli della popolazione e al soddisfacimento di nuovi bisogni, con particolare riferimento ad aree più fragili. L’utilizzo di nuovi linguaggi e percorsi laboratoriali multimediali e sperimentali favorisce l’offerta di nuove risposte ai bisogni di una fascia di popolazione che difficilmente viene raggiunta, o stimolata, dalle consuete offerte socio educative. Vengono inoltre proposti percorsi formativi e/o di orientamento professionale verso nuove strade del digitale e del mondo multimediale che possono interessare più fasce di utenza.
Il progetto vuole svilupparsi in un’ottica di prossimità e prevede quindi la realizzazione di laboratori e spazi di progettazione in tutta la città. Le biblioteche di pubblica lettura saranno snodo fondamentale nell’ideazione e nell’erogazione di servizi stabili, duraturi e di qualità, rivestendo a pieno il loro ruolo di infrastrutture di base per le comunità resilienti.


Città

Bologna

Codice Progetto

BO3.3.1o

Ambito

Azione

Azione 3.3.1

Soggetto attuatore

Comune di Bologna

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Osvaldo Panaro

Data inizio

n.d.

Data fine

n.d.

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 135.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili