Così sarà! La città che vogliamo

Descrizione dell'intervento

Con il progetto "Così sarà! La città che vogliamo" – attraverso la costruzione, nell’area metropolitana di Bologna, di un gruppo di lavoro che porti avanti un percorso di audience development teatrale specificamente pensato per coinvolgere giovani tra gli 11 e i 25 anni di età – si mira a: promuovere la coesione e l’inclusione sociale; contrastare la povertà educativa; tutelare le fragilità; sviluppare un senso condiviso di partecipazione civica; incentivare – attraverso la pratica – il dialogo interculturale e interdisciplinare; stimolare l’innovazione sociale dando l’impulso a una chiara presa di consapevolezza in merito ai processi alla base della “nuova rivoluzione industriale e di mercato”, specie in rapporto all’orizzonte lavorativo; favorire un processo di rivalutazione delle aree degradate, la cui cura e il cui comune riconoscimento sono un passaggio obbligato per vivificare il tessuto sociale; estendere il sistema degli spazi urbani adatti ad attività di spettacolo, promuovendo così anche una rete di poli di attrazione culturale tanto per le comunità di riferimento quanto per potenziali frequentatori esterni; generare e sostenere la conoscenza del linguaggio teatrale, rinsaldando la funzione di un teatro pubblico all’interno delle sue comunità di riferimento, in particolare per quelle componenti altrimenti escluse dai processi di elaborazione culturale. Il progetto verrà attuato mediante un accordo tra Pubbliche Amministrazioni ai sensi dell’art. 15 della legge 7 agosto 1990 n. 241 e dell’art. 5 comma 6 del D. Lgs. 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i., che verrà stipulato tra Comune di Bologna e Emilia Romagna Teatro Fondazione (ERT, ente dotato di personalità giuridica, di diritto privato con finalità pubbliche, istituito per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale nell’ambito del teatro). ERT curerà l’emissione di bandi per l’acquisizione di servizi; inoltre, impiegherà proprio personale dipendente con tempi e modalità definiti in specifici ordini di servizio, rendicontandone i costi al Comune con utilizzo delle opzioni di semplificazione autorizzate dall’Autorità di Gestione ai fini della determinazione dei costi unitari di personale e dei costi indiretti. Il progetto si articola in tre momenti complementari e successivi, ognuno dei quali copre l’arco di tempo di un anno: 1) mappare le città esistenti, 2) esplorare nuovi orizzonti, 3) immaginare la fondazione di una città. Nell’arco dei tre momenti saranno messe in atto alcune tipologie di pratica spettacolare partecipativa, utili alla realizzazione degli obiettivi, come ad esempio: laboratori performativi per famiglie e per bambini, laboratori di costruzione, laboratori musicali, laboratori artistico-figurativi, laboratori di Filosofia, web community, passeggiate e biciclettate (esercitazioni di cartografia urbana), eventi sportivi e ludici, spettacoli “a domicilio”, concerti, letture, conferenze, atelier di massa, cene/pranzi/aperitivi spettacolo, mostre, safari fotografici, esplorazioni videografiche, feste, proiezioni, azioni urbane di massa, gruppi di racconto (contafavole, graphic novel, …). A partire dall’ambito teatrale, le azioni andranno sviluppate di concerto con altre istituzioni culturali del territorio al fine di promuovere il dialogo interdisciplinare tra le diverse pratiche artistiche.


Città

Bologna

Codice Progetto

BO3.3.1.i

Azione

Azione 3.3.1

Soggetto attuatore

n.d.

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Miriam Pompilia Pepe

Data inizio

01-09-2019

Data fine

01-09-2021

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 1.001.209,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili