Lettura ad alta voce e presenza itinerante di voci narranti/recitanti/performanti nei luoghi di vita collettiva (ma non solo) nei quartieri di Bologna.

Descrizione dell'intervento

Costruire presidi permanenti, e dinamici, culturali e sociali a partire dalle biblioteche delle realtà urbane più periferiche. Si pensa di formare sei “nuclei territoriali” (uno per quartiere) con un forte coordinamento cittadino, in capo all’Istituzione biblioteche, da prevedere già in fase di redazione dei progetti. Combattere la solitudine, rafforzare il senso di comunità, utilizzando come punto di partenza il patrimonio (libri) e le risorse (bibliotecari) presenti nelle biblioteche. Stimolare il senso di appartenenza a una comunità, ma declinare quest’ultima in senso universale, fuori da ogni confine o steccato etnico e razziale. Trasformare il testo scritto (dei classici, come delle opere narrative contemporanee, ma anche della letteratura drammatica o poetica o saggistica) in azioni di lettura pubblica ad alta voce, sia in contesti particolari (feste, eventi…), sia in contesti normali, sia in luoghi pubblici che in luoghi privati. Formare un pool di lettori/animatori professionisti (e professionali) che sappiano diventare laici mediatori di cultura, socialità, ma anche gioia e divertimento, soprattutto nei confronti dei soggetti più fragili e più esposti ai rischi di devianza, emarginazione, solitudine, povertà materiale, educativa, linguistica. Particolare attenzione andrà rivolta a bambini, anziani, malati.


Città

Bologna

Codice Progetto

BO3.3.1.h

Azione

Azione 3.3.1

Soggetto attuatore

Soggetti del terzo settore da individuare mediante procedura di evidenza pubblica

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Anna Manfron

Data inizio

01-03-2019

Data fine

01-03-2021

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 400.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili