Agenzia della Casa

Descrizione dell'intervento

L’Agenzia per la casa è uno strumento dinamico e innovativo promosso dall’Amministrazione comunale, per contrastare l’emergenza abitativa e rispondere in modo efficiente ed efficace ai bisogni dei cittadini baresi. Operativamente si tratta di facilitare l’incontro fra domanda e offerta, organizzando un sistema in grado di offrire tutele sia ai proprietari di alloggi sia agli inquilini e potenziare l’offerta di alloggi per le fasce più deboli della popolazione. L’Agenzia sarà dotata di sistema informativo (anagrafe assegnatari) e di un osservatorio immobiliare coadiuvato dalla Camera di Commercio di Bari. L’Osservatorio si propone di aggiornare e qualificare, in un’ottica evolutiva, l’attuale Borsino Immobiliare, garantendo il consolidamento nel triennio successivo, di un sistema innovativo di Osservazione sul fenomeno dell’Abitare Sostenibile che rientri nel più ampio framework delle politiche di networking e sviluppo sociale in atto a scala locale. I cittadini, infatti, attraverso questo strumento potranno conoscere in maniera più trasparente i valori di mercato immobiliare, le disponibilità del patrimonio pubblico e definire il quadro delle loro scelte in maniera più semplice consapevole. Allo stesso tempo i soggetti pubblici disporranno di un ottimo strumento di conoscenza e previsione territoriale in grado di supportare il processo di decision making alle diverse scale (quartiere, municipio, area metropolitana). Anche i soggetti privati si avvantaggeranno del lavoro svolto dalla Rete perché potranno definire in maniera più compiuta i prezzi per le fasce sociali più deboli, le caratteristiche degli andamenti immobiliari e i segmenti di domanda, prevedendo i trend e le preferenze. Da ultimo, infine, analisti e studiosi del territorio disporranno di un moderno ed innovativo strumento delle dinamiche sociali sul tema della Casa, delle stime dei beni e dei patrimoni immobiliari. I destinatari cui l’azione si rivolge sono individui e nuclei familiari in condizione di povertà abitativa oppure a rischio rilevante di essa, che appartengono a gruppi sociali e target di popolazione in situazioni di particolare fragilità (di reddito, fisica, psicologica o socioculturale,) e sono incapaci di integrarsi e accedere ad una casa “adatta” al di fuori di una rete di protezione. A titolo esemplificativo si citano: donne vittima di violenza o che vivono a rischio di violenza domestica; persone dimesse da comunità terapeutiche, ospedali e istituti di cura – o che potrebbero essere dimesse per accelerare il loro reinserimento; persone dimesse da istituti, case famiglia e comunità per minori, o da istituzioni penali; ospiti di dormitori, strutture di accoglienza notturna; famiglie in condizioni di morosità incolpevole legata alla perdita di lavoro, al basso reddito e/o a una particolare situazione familiare. L’azione prevede una strategia integrata che sarà sviluppata in coerenza con le “Linee di Indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione emanate dale Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali” adulta, in stretta sinergia con le azioni previste nell’Asse 4 del PON METRO (FESR), con il PON Inclusione e i Programmi operativi regionali Puglia FSE. L’azione è strategica e di sistema per l’Amministrazione Comunale perché garantisce una governance efficace e di nuova generazione al tema dell’abitare ed è coerente con quanto approvato recentemnte con la Legge Delega del 9 maro 2017 (REI), con quanto condotto attualmente dalla Regione Puglia in materia di RED (Reddito di Dignità) di cui alla Legge Regionale n. 3/2016 che prevede la presa in carico dei nuclei familiari svantaggiati a scala regionale e promuove la sottoscrizione di un patto per l’inclusione attiva che prevede un percorso di inserimento lavorativo, sociale, educativo e sanitario (dedicato al superamento progressivo delle cause della povertà) insieme a percorsi di accompagnamento all’abitare destinati congiuntamente. L’Agenzia è stata istituita a mezzo Delibera della G.M. n. 987 del 30/12/2015 e l’intervento è pienamente coerente con gli strumenti comunali attualmente in utilizzo dall’Amministrazione quali i contributi alloggiativi, il fondo contro la morosità incolpevole, il fondo per l’housing giovanile, l’assegnazione di alloggi pubblici, le misure di calmierazioni dei fitti.


Città

Bari

Codice Progetto

BA3.1.1.a

Ambito

Azione

Azione 3.1.1

Soggetto attuatore

Comune di Bari

Codice Unico Progetto - CUP

n.d.

R.U.P.

Giuseppe Ceglie

Data inizio

01-03-2019

Data fine

31-12-2021

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 730.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 0,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 0,00

Importo Erogato

€ 0,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili