Smart Mobility, Intervento b Realizzazione paline accessibili per il TPL

Descrizione dell'intervento

Nell’ambito del progetto complessivo di riorganizzazione delle linee urbane del TPL, l’intervento riguarderà:
- la riorganizzazione degli schemi di circolazione connessi alla modifica dei collegamenti tra le principali radiali e il Murattiano con la realizzazione di tratti di corsia preferenziale nell’area del Murattiano;
- La realizzazione di paline di fermata TPL accessibili grazie a dispositivi tecnologici

Riorganizzazione degli schemi di circolare e realizzazione di corsie preferenziali nel Murattiano
Per quanto concerne il primo intervento, si procederà all’eliminazione del transito dei bus attraverso i sottopassi di via Quintino Sella e di via Duca degli Abruzzi sostituiti, da un lato, dal nuovo ponte dell’asse Nord-Sud (o da un transito su corsia preferenziale in direzione S-N nel sottopasso Giuseppe Filippo posto a senso unico su unica corsia in direzione opposta per tutte le categorie di autoveicoli).
L’ intervento dovrà essere adeguatamente approfondito in un Piano particolareggiato della circolazione delle corrispondenti porzioni di viabilità interessata.
All’interno del quartiere Murattiano si prevede la realizzazione di un anello di circolazione a senso unico tutto su corsia preferenziale che interessa Corso Vittorio Emanuele II (370 m.), Corso Italia (370 m.), Via R. De Cesare (130 m.) e tratti da ripristinare su via Quintino Sella (140 m.).
Su Corso Vittorio Emanuele all’altezza del Palazzo del Governo, su Piazza Massari in direzione Corso Vittorio Emanuele II e su Corso Vittorio Emanuele II (marciapiede sud) dopo l’incrocio con via A.da Bari in direzione lungomare è prevista la realizzazione di fermate attrezzate per agevolare l’interscambio tra linee radiali.
Verranno inoltre effettuati interventi per la creazione di parco pensiline lungo le corsie preferenziali, integrate al sistema ITS e muniti di pannelli informativi a messaggio variabile, secondo criteri di efficienza e risparmio energetico strettamente connessi al miglioramento dei servizi di mobility per il cittadino.

Realizzazione di paline di fermata accessibili

L’intervento in essere riguarderà la sostituzione di 1.200 paline esistenti sulla rete di TPL.
Le nuove paline di fermata saranno realizzate con materiali e finiture antivandalismo, in alluminio espanso estruso, complete di tabellino porta-orari utilizzato anche per eventuali comunicazioni agli utenti, connessi al miglioramento dei servizi di mobility per il cittadino e strutturabile anche ai fini pubblicitari.
Il pannello con le indicazioni delle linee verrà realizzato in alluminio, del tipo “modulare” con una sezione superiore, uguale per tutte le fermate, denominata “cresta della fermata” identificativa, con logo dell’azienda esercente il servizio, in modo da rendere la stessa univoca ed identificabile dagli utenti.
La parte centrale del pannello sarà composto da diversi “mini-pannelli”, a seconda del numero di linee in transito dalla fermata in oggetto, che potranno essere eventualmente sostituiti evitando la sostituzione dell’intero pannello in casi di soppressioni o variazioni del servizio TPL.
Elemento essenziale della nuova palina di fermata diventa il “time table” di dimensioni triplicate rispetto a quelle attuali. Il tabellino porta-orari, oltre ad indicare in maniera semplice ed univoca il transito delle linee dalla fermata, potrà fornire avvisi ed informazioni ai cittadini ed ai city user metropolitani. La struttura anti-vandalismo consentirà agli operatori aziendali una più facile manutenzione e utilizzazione per le operazioni di routine.
La palina sarà inoltre dotata di un’apposita giuntura al piede al fine di evitare corrosioni e rottura della palina, per infiltrazioni d’acqua.
Le paline saranno caratterizzate inoltre da sistemi “intelligenti” per il riconoscimento e la geolocalizzazione, del tipo “tag NFC” e codice QR a matrice, composto da moduli neri disposti all’interno di uno schema di forma quadrata.
Lo smartphone dell’utente con l’app accessibile, si integrerà con i servizi di trasporto eserciti da AMTAB in maniera da rendere l’esperienza di viaggio il più possibile vicina a quella degli utenti non disabili. In particolare si potranno individuare quattro tipi di integrazione:
In questa fase verranno rivisti posizionamenti delle fermate con l’obiettivo di salvaguardare la sicurezza ed il comfort di tutti gli utenti.


Città

Bari

Codice Progetto

BA2.2.1.b

Ambito

Azione

Azione 2.2.1

Soggetto attuatore

Comune di Bari / AMTAB

Codice Unico Progetto - CUP

H90F18000040006

R.U.P.

Claudo Laricchia - Francesco Lucibello

Data inizio

01-04-2019

Data fine

30-03-2021

Avanzamento finanziario

Importo Programmato

€ 1.300.000,00

Importo Ammesso A Finanziamento

€ 1.300.000,00

Importo Giuridicamente Vincolante

€ 1.000.000,00

Importo Erogato

€ 232.819,00

Photogallery

Foto non disponibili

Documentazione

Documenti non disponibili