Segretariato tecnico

Il PON Metro Città Metropolitane 2014-2020 ha previsto nella Sez. 7 del documento la costituzione di un Segretariato Tecnico che consenta all’Autorità di Gestione di svolgere efficacemente le sue funzioni di cui all’art. 125 del Reg. (UE) 1303/2013, e di fornire il necessario supporto alle Autorità Urbane per lo svolgimento delle funzioni delegate, assicurando l’efficace ed efficiente attuazione del Programma.

L’obiettivo primario è dunque favorire e facilitare l’attuazione del PON METRO.

Con l’istituzione del Segretariato tecnico si assicura un “luogo” dove rafforzare le attività di coordinamento nazionale utile alla definizione di criteri, modus operandi,  standard progettuali adeguati al raggiungimento dei vari obiettivi tematici del PON METRO.

Il Segretariato svolgerà azioni di indirizzo su temi di volta in volta dirimenti per l’attuazione degli interventi del PON METRO per:

  • rafforzare la cooperazione fra le città – per la gestione, il coordinamento e l’attuazione dei macroprocessi previsti;
  • assicurare lo snellimento e la velocizzazione delle procedure nel rispetto delle competenze di ciascuna delle Amministrazioni partecipanti;
  • rafforzare la cooperazione e il coordinamento tra interventi previsti nei diversi programmi con diverse titolarità (PON Metro, Programma Complementare PON, POR e Programmi complementari POR, Patti Sud, interventi FSC, strumenti diretti UE, finanziamenti ordinari MATTM, e MIT, etc.)

Il Segretariato tecnico si candida ad essere una “Task Force metropolitana” che si auto costituisce per favorire una attuazione efficace ed efficiente degli interventi previsti dal PON Metro e dagli altri strumenti di finanziamento. Si prevede un ruolo “attivo” delle Amministrazioni e degli altri Organismi partecipanti, che si assumono precisi impegni – nell’ambito delle proprie competenze.

L’AdG sarà affiancata dalle altre Amministrazioni centrali competenti, dall’ANCI e dall’AgID al fine di rafforzare la struttura con esperti tematici per la gestione, il coordinamento e l’attuazione dei numerosi e complessi macro-processi previsti generando economie di scala di livello nazionale. Il Segretariato Tecnico opererà attraverso Gruppi di Lavoro tematici sotto la guida dell’Amministrazione competente per materia, a cui potranno essere invitati a partecipare anche altri soggetti interessati.

Incontro del 10 maggio 2017

Convocazione

Programma attività 2017

AUGENDA URBANA PER L’EU: stato dell’arte e prospettive nazionali

Stato dell’attuazione delle agende urbane nei Programmi Operativi Regionali

Presentazione Urbanindex

 

Incontro di Amsterdam del 30 maggio 2016

Nell’ambito del Segretariato Tecnico l’Italia ha promosso un percorso di partecipazione attiva di tutti i soggetti nazionali potenzialmente interessati per la definizione della Agenda urbana per l’Europa.

Il documento definitivo (cd Patto di Amsterdam) è stato sancito il 30 maggio dai Ministri responsabili e sarà convalidato dal CAG (Consiglio Affari Generali dei Ministri EU) il 21 giugno.

Di seguito i principali documenti condivisi.

Patto di Amsterdam

Disamina sullo stato delle città e delle metropoli europee

Casi di studio di esempi di qualità

 

Riunione del 10 marzo 2016

Convocazione

Lista presenti

Sintesi

 

Riunione di istituzione – 18 Gennaio 2016   

Convocazione

Nota orientamento Segretariato tecnico

Sintesi riunione istitutiva

Lista presenti