Attivazione Agenzia Sociale per la casa

  Codice progetto: NA3.1.1.a

  Asse:  3 – Servizi per l’inclusione sociale

  Azione: 3.1.1 – Azioni integrate di contrasto alla povertà abitativa

Descrizione:

Il Comune di Napoli prevede l’attivazione di un servizio sociale di “Agenzia sociale per la casa” con funzioni di primo contatto, diagnosi multi-dimensionale e orientamento per individuare una soluzione “adatta” alle esigenze abitative ai “Nuclei familiari in condizioni di disagio abitativo, anche temporaneo o in condizione di emergenza” e con la capacità di intercettare la domanda/bisogno e di fornire una risposta adeguata.

Obiettivi:
– favorire l’incontro domanda/offerta per canoni moderati e concordati;
– valutare gli abbinamenti possibili tra case disponibili e aspiranti inquilini;
– garantire il proprietario contro la morosità;
– Sostenere temporaneamente l’inquilino in caso di morosità incolpevole (licenziamento e altri);
– favorire l’accesso agli incentivi ed alle agevolazioni offerte dal quadro normativo nazionale, regionale e comunitario, in materia di casa.

I partecipanti cui l’azione si rivolge sono individui e nuclei familiari in condizione di povertà abitativa oppure a rischio rilevante di essa, che appartengono a gruppi sociali e target di popolazione in situazioni di particolare fragilità.
L’“Agenzia sociale per la casa” fornirà informazione, orientamento ed assistenza  per facilitare l’accesso alla casa, per far conoscere diritti, possibilità e contributi esistenti quali:

– Contributi a sostegno dell’affitto;
– Morosità incolpevole sia per inquilini privati;
– Morosità incolpevole per inquilini ERP;
– Piano casa: a) contributi per acquisto prima casa giovani coppiE; b) contributo fitto per giovani 18-35 anni;

L’Agenzia favorirà, inoltre, la stipula, nel territorio cittadino e dei Comuni dell’ambito metropolitano aderenti all’iniziativa, di contratti di locazione a canone concordato (3 + 2), di cui alla legge n. 431/1998, che prevede un affitto inferiore rispetto al libero mercato e determinato in base a criteri prestabiliti che tengono conto del tipo di abitazione.
Offrirà un’opportunità a inquilini a reddito intermedio (troppo alto per accedere all’Edilizia Residenziale Pubblica, ma troppo basso per sostenere gli attuali canoni di mercato) ed a piccoli proprietari immobiliari. Il Comune contatta i proprietari offrendogli la possibilità di affittare all’ente stesso, il quale versa i fitti degli immobili,  garantendone al contempo la conservazione della qualità curandone  anche la piccola manutenzione. Inoltre l’Agenzia  sceglie   gli   inquilini,  raccoglie  i fitti, cura   tutte   le   pratiche  amministrative  e burocratiche.

  Data di inizio: Gennaio 2017

  Data di fine: Dicembre 2019

  Importo: € 3.500.000,00